Articoli: 793    Argomenti: 18   Temi php-nuke: 50      
(Ultime News)------|    Nasce Cleanuke.it supporto ufficiale al cms - (18-06-2011 - 23:04:54 - di matteoiamma)    |------|    Rilasciato Clean Nuke 1.7 - (05-05-2011 - 19:49:43 - di matteoiamma)    |------|    Iamma Multi Blogs: Blogs per gli utenti del nuke - (19-03-2011 - 20:41:08 - di matteoiamma)    |------|    Rilasciato Clean Nuke 1.6 - (13-03-2010 - 20:12:46 - di matteoiamma)    |------|    Nuova Community Italiana: nasce mondophpnuke.com - (11-02-2010 - 22:08:51 - di matteoiamma)    |------|    Rilasciato Clean Nuke 1.5! - (16-12-2009 - 00:44:55 - di matteoiamma)    |------
Menu Principale
  Info:
 » Accesso libero
 » Utenti registrati
 Home :
 » Home Page
 » AvantGo
 » Scrivi un Articolo
 » I nostri banners
 » Ricerca
 » Topics
 » Meteo
 » Archivio articoli
 Membri :
 » Tuo Account
 » Lista Membri
 » Messaggi Privati
 Comunità :
 » Forum
 » Downloads
 » Web Links
 » Passa Parola
 » Oroscopo
 » Contatti
 » Staff
 Utilità :
 » Produttori H&S
 » GUIStuff
 » Nuke Tools v3.00
 » Nuke Generator
 » Javascript Kit

Sondaggio
Quale release PHP-Nuke stai usando?


Risultati
Sondaggi

Voti 239

WO_Contatti

Siti Amici
» Corsi Subacquei.com

RSS
RSS-News
RSS-Forums
RSS-Downloads

» Internet, più facile scaricare Mp3
Internet- Milano- 4 dicembre 2003 - Volete utilizzare il file Mp3 della canzone più gettonata del momento, una pagina web o un'immagine presi da Internet, evitando l'estenuante trafila burocratica per ottenerne l'autorizzazione all'uso? Presto sarà possibile. A risolvere le intricate questioni legate al diritto d'autore ci penserà, infatti, il Creative commons Italia, un'iniziativa che vede coinvolti l'Ieiit - Cnr, Istituto di elettronica e di ingegneria .............continua

dell'informazione e delle telecomunicazioni del Consiglio nazionale delle ricerche di Torino, e il dipartimento di Scienze giuridiche dell'Università di Torino. “File musicali, filmati digitali, testi e altre creazioni intellettuali", spiega Juan Carlos De Martin dell’Ieiit - Cnr, “potranno essere trasmessi in Internet contrassegnati dalla specifica licenza, scelta dall'autore per il pubblico utilizzo, che chiarirà immediatamente gli usi permessi”. Ogni file, immagine o testo sarà cioè contrassegnato da un bollino. “Al momento”, continua De Martin, “un’opera è tutelata dal copyright che protegge i contenuti fino a 70 anni dalla morte dell'autore; al contrario, può essere utilizzata liberamente solo se l'autore l'ha esplicitamente posta nel pubblico dominio; in questo modo egli non mantiene più alcun controllo sulla sua opera. L'iniziativa del Creative commons vuol mediare tra i due casi estremi, proponendo una serie di licenze pronte all'uso capaci di andare incontro a esigenze e casi differenti”. La soluzione è, dunque, vantaggiosa non solo per il popolo di navigatori di Internet, ma anche per i detentori della proprietà, che possono rilasciare i loro contenuti in maniera più flessibile, rispetto alla protezione massima prevista dalla normativa vigente. La novità è sbarcata in Italia direttamente dagli Stati Uniti, dopo essere stata accolta con successo in Giappone, in Finlandia e in altri paesi. A promuoverla, un'équipe di giuristi delle Università di Stanford, Harvard e Mit, guidata dal professor Lessig, che ha svolto un rigoroso lavoro di stesura di licenze per ben 11 casi diversi di gestione dei contenuti creativi. All'università di Torino è stato affidato il compito di adattarle alla giurisprudenza del nostro Paese, mentre l' Ieiit - Cnr curerà le modalità del loro utilizzo in rete, aspetto tra i più innovativi e interessanti del progetto. “Il lavoro di traduzione delle licenze”, conclude De Martin, “è appena iniziato e durerà qualche mese; dopo questa prima fase entrerà in azione il Cnr che si occuperà di elaborarle in formato elettronico”. Per chi volesse saperne di più, però, sono già disponibili i siti internet www.Creativecommons.org e, per l'Italia, www.Creativecommons.it. Da ora in poi, se scaricate la vostra canzone preferita, leggetene attentamente le modalità d'uso.

 
Links Correlati
· Inoltre Internet
· News by RCPT_TO


Articolo più letto relativo a Internet:
Indagine Usa sui siti abbandonati


Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 4
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente


Possono votare solo gli utenti registrati.

Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile





http://www.top100italiana.com
Valid Robots.txt
Tutti i diritti riservati Copyright © 2003-2017